giovedì 31 ottobre 2019

mercoledì 30 ottobre 2019

l'idiota

saremo rapiti
dai segni sparsi
d'un idiota che veglia
con un vuoto
per ogni cosa
senza timore
di dover interpretare

lampo

il lampo improvviso
che perdesti
nella penombra della cantina
torna sospeso nell'odore
sulla coperta macchiata dalla luna

giovamento

sì, il movimento non trarrà indubbiamente giovamento dalle alleanze, con questo o quel partito.
ma, diciamola tutta, soprattutto non ne trae dalla scarsa chiarezza d'idee

festeggiamento

ieri mi sono alzato tardissimo, ossia alle 06:00, e non sono venuto in ufficio.
così, per festeggiare l'arrivo della pioggia

lunedì 28 ottobre 2019

montagna

se penso alla montagna di danaro che avevo e non rimpiango...
se penso a quella che ancora, facilmente, potrei avere e non mi manca...
perché è gioco scalarla, è gioco scegliere un sentiero e precipitarsi giù correndo a perdifiato

venerdì 25 ottobre 2019

la redenzione

Antonio della sua confessione non avrebbe saputo che farsi inquantoché appariva già scontata come riferentesi al passato giacché appunto da una certa condizione diciamo viziosa di Marica egli era partito per approdare all'idea del matrimonio redentore

meglio

dovrei esser triste?
dovrei se non avessi vissuto.
certamente in qualche caso avrei potuto fare un po' meglio.
ma meglio spesso giunge solo più tardi

giovedì 24 ottobre 2019

la confusione mentale

la frustraneità dell'irruzione appariva evidente anche a un disgraziato che si trovasse nello stato di confusione mentale in cui il nostro Antonio al momento si trovava concesso anche che il basso confessasse una sua tresca o relazione con Marica

lenticchie

che ne dite?
le cuocio le lenticchie di cinque anni fa?

mercoledì 23 ottobre 2019

il melodramma

con una forza tale che gli veniva fatto d'immaginare addirittura una propria irruzione nella camera del basso per recitarvi magari una scena da teatro lirico

voto degli anziani

sono favorevole alla proposta di grillo.
quindi aderirò volontariamente (cosa che già avevo cominciato a fare, anche se per motivi diversi).
giusto che a votare sia la popolazione che lavora (o ha bisogno di lavorare) e che usufruisce dei servizi

martedì 22 ottobre 2019

fili

fili così sottili, tenui, fragili.
eppure sono, sarebbero, numerosi e, insieme, resistenti.
ma non sanno riconoscerli

lunedì 21 ottobre 2019

l'agnosia sotterranea istigata

ossia l'aveva come dire collocata in una parte sotterranea di sé dove sopravviveva senza far danno a patto che non la si fosse irritata o istigata ma con quel po' po' di rumori offensivi che il basso gargarizzantesi emetteva Antonio non poteva certo mantenersi in uno stato d'agnosticismo o meglio ancora d'agnosia ma era volente o no trascinato all'attività conoscitiva

fermento

un mondo ovunque, e per ragioni diverse, in fermento: santiago, beirut, barcellona, hong kong, londra, roma.
presagi di ricomposizione

offerta

son perduti i fiori
di quest'effimera primavera.
sbocciati troppo presto al desiderio:
offrire acuto un profumo
all'algida luna autunnale

venerdì 18 ottobre 2019

la provocazione

provocativa iattanza con cui il basso metteva avanti la propria esistenza il fatto era che lui la situazione di Marica avente relazione con 10 amanti magari addirittura contemporaneamente più che superarla l'aveva grosso modo rimossa

la lettera anonima

certo nessuno al mondo per quanta buonavolontà volesse metterci sarebbe riuscito a non associare a ciò il particolare che un basso che cantava alla vicina Fenice figurava tra i 10 amanti elencati nella famosa lettera

l'albergo della calunnia

una sequela di suoni forti e bizzarri che il nostro Antonio ancor prima di pervenire ad attribuirgli un conveniente significato giudicò orribili e tali da fargli rimpiangere perfino i ripugnanti influssi del lavasesso di lamiera smaltata ed effettivamente per quanto egli s'ostinasse a immaginare che qualcuno stesse affogando in una camera non molto lontana in breve fu chiaro che si trattava di gargarismi anche perché tra un'ondata e l'altra degli orribili suoni venivano intermessi vocalizzi condotti sulla celebre aria di Gioacchino Rossini "La calunnia è un venticello"

giovedì 17 ottobre 2019

autoconvinzione

i pensieri di Antonio van facendosi sempre più inverosimili e insensati.
eppure gli umani vivono spesso così.
poiché non sanno quel che vogliono credono sia, possa essere quello che hanno pensato

mercoledì 16 ottobre 2019

rassegnarsi

in ogni caso sembrava che il male minore fosse rassegnarsi
per quanto fosse ben misero rimanersene quieti nell'inutile solitudine
o nella solitaria inutilità
visto che giusto dai tentativi d'uscirne
era proceduto tutto quel sovrappiù di sofferenze
che gli era arrivato addosso

martedì 15 ottobre 2019

fede

gente d'altri luoghi.
forse d'altri tempi.
il portiere si è fatto il segno della croce diverse volte

ambizione e stima

comincio dalla conclusione: è stato un gran piacere rivedersi dopo quasi vent'anni e nessuna notizia.
non siamo infatti mai stati amici ma solo buoni conoscenti per ragioni lavorative, condite da reciproca stima.
era qui di passaggio e si tratteneva per pochissimo tempo.
delle tante persone che avrebbe potuto contattare e incontrare ha scelto di telefonare a me.
si nota subito che sta bene. e veste con molta eleganza.
"scommetto che hai fatto carriera" è la prima cosa che dico, dopo un caloroso abbraccio.
perché, sebbene non abbiamo mai parlato di questo, lui, al contrario di me, era motivato da una per me comprensibile e legittima ambizione.
in effetti è arrivato in alto, come s'usa dire in tali casi: la stoffa c'era.
ma è rimasto legato al ricordo di come eravamo, a un certo modo di sentire e fare insieme esperienza delle nostre capacità.
due chiacchiere (lavoro, quasi solo informazioni di lavoro) e un caffè (amaro per entrambi).
sì, è stato un gran piacere incrociare di nuovo il cammino

lunedì 14 ottobre 2019

cambiare

è solo uno dei modi possibili per diventare se stessi

incipit

in occasione del trentennale dalla scomparsa ho iniziato ieri un romanzo che comincia proprio come il post che avevo deciso di scrivere

"dormi?"

venerdì 11 ottobre 2019

luogo diffuso

coltaro?
mi lasci il tempo di pensare.
lei però non ha davvero fortuna: ha beccato proprio la persona sbagliata per questo genere d'informazione.
coltaro...
sì, mi dice qualcosa. deve trovarsi da queste parti, non lontano da qui.
coltaro, colorno, trecasali, collecchio, torrile, copermio...
troppe ci e troppe erre. troppe o ed elle e ti. dovrebbero dare dei numeri ai paesi e ai luoghi.
no, mi spiace, non posso esserle utile

ma la cosa veramente ridicola è che io, pur non abitandovi, per alcuni anni ci ho lavorato...
a coltaro

psiqualità

la fortuna non esiste

giovedì 10 ottobre 2019

ricordo lindtico

peregrino il pensiero che ieri sera penetra un momento prima dell'abbandono a morfeo: mia suocera e il suo dolce viziarmi comperando per me, esclusivamente per me, il cioccolato con le nocciole

mercoledì 9 ottobre 2019

bisogno

pare che negli ultimi duemila anni la madonna sia apparsa mille volte.
o gli umani di una madonna sentono il bisogno o la madonna sente il bisogno degli umani

martedì 8 ottobre 2019

ladronata

quest'anno ho pagato un'imposta sostitutiva molto maggiore di quanto ho percepito come stipendio netto

frittata

inutile che tentiate di rivoltarla.
non sono io il problema ma la vostra incompetenza, unita a cattiva volontà

discesa

a guardar le stelle è volato via il cappello

lunedì 7 ottobre 2019

decenni

che uso la tazzina di ceramica e il bicchiere di vetro personali

clair sans lune

ascoltando debussy verso l'alba sotto la pioggia.
luci del paese che va silenziosamente risvegliandosi.
anche senza luna le note rispondono all'incanto liquido dell'armonia diffusa

(e pensare che)

eri un bambino così buono

venerdì 4 ottobre 2019

non camminava più

ormai non passa giorno che non mi ringrazi piagnucolando, da quando le ho fatto ritrovare l'orologio da polso

non camminava più

giovedì 3 ottobre 2019

cioccolato

ho festeggiato in ritardo.
però ne ho mangiato abbastanza anche per il giorno prima

mercoledì 2 ottobre 2019

martedì 1 ottobre 2019