mercoledì 21 giugno 2017

musicamente

amadè sarebbe entusiasta delle esecuzioni moderne e delle possibilità espressive degli attuali strumenti.
ma poi nostalgicamente si siederebbe al suo vecchio piano di legno

martedì 20 giugno 2017

pianto

la piccola talpa non ce l'ha fatta ad attraversare.
ora è il pupazzetto di peluche perso da un bambino lungo la via

lunedì 19 giugno 2017

festina lente

una strana settimana.
all'inizio la rapidità abitata dal destino,
alla fine la lentezza del viaggiatore nel tempo

mercoledì 14 giugno 2017

affetto

mammetta ha talvolta delle espressioni d'affetto commoventi.
ma non sentirò la sua mancanza

martedì 13 giugno 2017

anoressia

i medici sanno di cosa stanno parlando?
spesso dubito, quando formulano con serietà certe ipotesi.
sono sempre stato anoressico.
questo non mi ha mai impedito di apprezzare e gustare il cibo

ritrosìa

ho conosciuto persone che preferiscono non dire e non dicono mai "no".
talvolta, pungolati, dicono, a malincuore, "sì".
a quel punto occorre solo interpretare correttamente quel loro restìo pensiero:
intendere se significa veramente "sì" oppure se trattasi di un riluttante e camuffato "no"

venerdì 9 giugno 2017

erosofia

eros è sempre stato prima di tutto il dio della conoscenza e del riconoscimento

giovedì 8 giugno 2017

unicum

può costituire un valore.
ma quando è visto come soluzione nasconde spesso il dramma.
tutto ciò che la mano può contenere

pneuma

in certi momenti mi sento, sono così leggero da vedere un unico incanto.
un tempo dilatato popolato solo da elfi e fate

mercoledì 7 giugno 2017

logos

la maggior parte degli umani non ha conoscenza del logos.
eppure contribuiscono a dargli attuazione.
si può perfino affermare che meno ne hanno coscienza e più lo ascoltano

martedì 6 giugno 2017

aberrando

andare vagando.
senza sapere dove il mio cammino. privo di direzione certa l'operare.
erebo oscuro il pensier mio. deviando dal vero? o dall'inganno?
se bizzarria rima con anomalia ed errare gravemente apre talvolta la mente

lunedì 5 giugno 2017

il varco

anche la disperazione più angosciata lascia aperto un piccolo varco.
qui si insinuano la volubilità e la vanità.
ma pure la tenacia e la grazia

giovedì 1 giugno 2017

l'oro in bocca

un paio di giorni fa, di buon mattino, qualcuno ha letto una discreta parte del blog.
presumo che l'abbia trovato interessante