mercoledì 25 marzo 2020

martedì 24 marzo 2020

-2°

ieri tirava vento forte e ho preferito non venire in ufficio.
oggi una bellissima giornata limpida e fredda che invogliava la pedalata.
forse non riuscirò a essere molto presente fra voi in questo paio di giorni di proroga concessi, visto che ho da sistemare parecchie cose prima della chiusura imposta.
dal momento che, non possedendo strumenti tecnologici, non avrò possibilità di comunicare, lascio un caro saluto e ci rileggeremo più avanti, proseguendo il nostro piacevole dialogo a distanza.
presumibilmente, se tutto procede bene, tra un paio di settimane

venerdì 20 marzo 2020

mascheramento

il collega che sta nell'ufficio di fronte al mio s'è messo maschera antigas e guanti.
ma adesso , per capire quel che dice, devo andargli vicino

ferita di luna

sei ormai una cicatrice sottile, luna, lassù, poco più in alto dello strato di rosa

giovedì 19 marzo 2020

troppa cultura

dubito che possa accadere, se non con qualche eccezione.
io, lo ribadisco, mi considero molto ignorante.
e, anche volendo intendere la cultura in senso stretto, come erudizione di un certo tipo, che privilegia alcune materie (diciamo più nobili), ritengo di avere una cultura assai scarsa

medici per sbaglio

non so se la notizia sia vera.
ma, dati i precedenti, mi pare plausibile

peccati di gola

mentre facevo la mia solita golosissima colazione, tre volte la merla è venuta a beccare il chicco d'uvetta che lanciavo sul terrazzo

mercoledì 18 marzo 2020

100 contro 1000

fb dà un bonus di 1000 dollari a chi lavora da casa, contro 100 euro di premio dello stato italiano per chi lavora invece in sede

non siete tutti italiani

un proliferare di disegni e di proclami arcobaleno, di bandiere tricolori più o meno svolazzanti.
al balcone dello stabile davanti al mio viene esposta perfino quella francese.
vabbè che qui, non tanto tempo fa, i transalpini erano di casa.
e prima di andarsene hanno pensato bene di spogliare la reggia ducale portandosi via tutto

martedì 17 marzo 2020

suggestioni e tanto altro

ha telefonato appositamente per dirmi di aver avuto il covid.
cioè che crede di averlo avuto

sempre soldi

non so come fai a non capire.
i soldi, nell'ordine, non mi piacciono, non m'interessano e non mi servono

buono il quinto

al quinto tentativo sabato sono riuscito a fare la spesa.
era ormai sera e il supermercato stava per chiudere.
questo l'unico cambiamento nella mia vita

lunedì 16 marzo 2020

la demenza al tempo del covid

mi siedo vicino a te perché sono sola

ricordati di me

ho paura. ho paura che qualcuno mi porti via

venerdì 13 marzo 2020

giovedì 12 marzo 2020

bianco e rosa

il peccato veniale di non poter riprodurre tecnicamente.
ma voglio fare di meglio: raccontare.
al margine del giardino una distesa di prataiole si spinge fin sotto il doppio albero.
stagliato sullo sfondo di un cielo compattamente azzurro: neppure una nuvola a sfumare quel sogno profumato.
il floreale bianco emerge dal basso, innestato sul fianco accogliente del più svettante sovraccarico: una decorazione di rosa tenue.
e a decine le api nel meriggio fanno scorpacciata diffondendo un delicato ronzio

incredibile pollini

pollini reinterpreta le sonate di beethoven.
tempi assolutamente dilatati s'accompagnano a momenti d'inaspettato parossismo.
acuti come schegge d'uno specchio rotto.
quasi non riconosco l'immagine riflessa del compositore

siamo?

siete tutti italiani

passando

nonostante la luna sia ancora alta nel cielo è già giorno fatto quando m'avvio.
un giorno nebbioso e silenzioso.
dal cavalcavia adesso è ormai evidente che il paese s'è fermato

mercoledì 11 marzo 2020

scoglio

ma torniamo ai temi d'umorismo personale.
per l'ennesima volta ce l'ho fatta a riagguantare quota 50.
ora tocca realizzare la vera, difficile impresa: diminuire un po' il cibo e riuscire almeno a mantenerla

martedì 10 marzo 2020

venerdì 6 marzo 2020

sinonimi

quanti termini conoscete per indicare un cattivo o sgradevole odore?

giovedì 5 marzo 2020

inconsolabili

inconsolabili
se l'anima
non fosse
il bicchiere trasparente
macchiato dal vino

mercoledì 4 marzo 2020

passatista

dal punto di vista di virus e pestilenze varie si sta meglio adesso?
intendo dire prescindendo da assistenza e possibilità di essere curati

martedì 3 marzo 2020

rinunciare

rinunciare non è il cammino.
può essere una parte. solo in apparenza

due virus

c'è quello attuale: passeggero e poco significativo.
e c'è quello permanente e davvero problematico, che deve trovare soluzioni e garantire sempre sicurezza, benessere e stabilità

lunedì 2 marzo 2020

fragilità

come mai mi ha colpito tanto?
io che sono un duro, quello a cui interessano veramente solo la libertà e la vita.
perché la conosco?
no, perché l'ho sentita così fragile