giovedì 31 gennaio 2019

chi dorme

non piglia pesci

vi siete persi lo spettacolare ultimo quarto di luna.
contesa tra venere e giove prima dell'alba

tipica cenetta della merla

fuori nevischia.
ma noi siamo molto determinati, ben intenzionati a fare la nostra parte.
pecorino sardo e delle puglie, crocchette e olive ascolane, arancini di riso e piselli.
o dolci valli, graziosi colli e possenti monti.
cappelletti in brodo.
o vecchie mura annerite dal fumo.
salame fresco e salame fritto.
(continua?)

mercoledì 30 gennaio 2019

venere pendula

ho fatto la parte dell'uomo, pur essendo donna

c'è invece chi, non potendolo fare, preferì farsi donare ali d'aquila e volare lontano

martedì 29 gennaio 2019

nu

col suo corpo vestito di tenebra distrugge tutto ciò che non è essenziale e ostacola lo sviluppo dell'anima

intrecci

forse anch'io sono stato generoso con lo spirito

lunedì 28 gennaio 2019

segno

il segno è prima di tutto un indizio di potenza, di ricchezza.
qualcosa che costituisce l'essenza: un mezzo che lascia intravedere il fine

giovedì 24 gennaio 2019

merendina

dopo la deliziosa colazione sto gustando la merendina.
ovvero una fettona della strana (per me) crostata con pasta sfoglia e marmellata di mirtilli preparata dalla badante

presente

non sono ancora
l'angelo che non ritorna
che ha completato
tutte le partenze
che osserva i gesti
senza trattenerli

assorbo l'ascolto superficiale
che ho saputo meritare
l'abitudine all'indicibile
in cui mi sono immedesimato
riflesso del cielo
e respiro distratto del presente

pregare

non prego.
però so cosa significa

mercoledì 23 gennaio 2019

collezionismo

sono un collezionista.
colleziono collezioni incomplete, colleziono mancate collezioni, colleziono collezioni cedute

martedì 22 gennaio 2019

modello matera

non andrei mai a matera quest'anno.
non sarebbe matera.
forse non lo sarà mai più

lunedì 21 gennaio 2019

visione sconsigliata

anche con la presenza di un adulto

vado via, non voglio vedere gli animali

giovedì 17 gennaio 2019

rito abatino

si conserva ancora la tradizione, almeno nei piccoli paesi, di recarsi alla funzione mattutina per fare benedire il pane, che poi viene triturato e mescolato al pastone per tutti gli animali

mercoledì 16 gennaio 2019

incomunicabilità

- vuoi tornare?
- per me va bene quel che vuoi fare tu
pausa
(- se avessi voluto fare quel che voglio non avrei formulato quella domanda, mi sarei espresso diversamente)
- ho capito (non c'è nulla da capire. soprattutto che sia possibile), ma tu vuoi tornare?
- non so
pausa
- bene, quando lo saprai me lo dirai

martedì 15 gennaio 2019

cavia

aromatico e leggero
dolce e aromatico
aromatico e vellutato
pieno e corposo
forte e deciso

giovedì 10 gennaio 2019

mercoledì 9 gennaio 2019

quel che resta

tutto è compiuto. cioè quel che occorreva al  momento.
e quasi tutto: ora resta da piangere

lunedì 7 gennaio 2019

venerdì 4 gennaio 2019

taglio

la mia esistenza è piuttosto uniforme.
qualcuno direbbe monotona.
è sufficiente, per aprirvi un varco, una zuccata notturna contro lo stipite d'una porta

giovedì 3 gennaio 2019

erebo

sono pochissimi, così dicono, ad avercela fatta.
e raccontano di essere infatti riusciti a ritornare solo compiendo uno sforzo sovrumano.
e poi di non ricordare il luogo e le modalità precise, se non come un sogno molto vago.
ma non stento a credere quel che sostengono: che nessuno li teneva e li costringeva con la violenza.
questo accadeva in forza del loro stesso orrore e a causa della disperazione

mercoledì 2 gennaio 2019

mezzi di trasporto

non so se rammentate i vecchi scompartimenti ferroviari, con le panche di legno e la reticella portaoggetti sopra.
ci ripensavo giusto ieri.
perché la mia vita è stata un continuo spostamento da un luogo a un altro.
con ogni mezzo (e un cuore giulivo).
e il treno è quello che ho sempre amato di più (e più ha contribuito a renderlo tale)